The Dark Knight Rises [Christopher Nolan]

Un finale che rende meritevole la visione di tutto il film. Strepitoso, esaltante e, almeno per quanto mi riguarda, sorprendente.

A checché se ne dica, Nolan ha fatto centro anche questa volta. Non una scena fuori posto, non un dialogo fuori luogo. Niente battute facilone o sequenze scontate: tutto il film è montato e realizzato con grande sapienza ed accuratezza. Gli interpreti risultano pienamente calati nel ruolo (e qui devo contraddire chi non ha trovato, per esempio, la Hathaway nel suo massimo splendore). Nolan non avrebbe potuto avvalersi di attori migliori: un grande cast per una grande interpretazione. Sarà che molti di loro (Bale, Caine, Neeson e Freeman) sono in azione già dal primo episodio e pare dunque che vestano i panni dei loro personaggi in maniera spontanea ed innata. Ma anche i nuovi arrivati (la Hathaway, appunto, la Cotillard ed il giovanissimo Gordon-Levitt) si sentono subito a proprio agio. Convincenti e senza sbavature (grazie anche all’ottima direzione da parte del regista), contribuiscono a rendere il film un degno sequel di quello che io reputo un capolavoro: Il Cavaliere Oscuro.
Ho amato quel film, l’ho venerato. E probabilmente lo ritengo anche superiore a quest’ultimo episodio (comprendetemi: il Joker mi ha sempre incredibilmente affascinata come “cattivo”…). Ma, in ogni caso, il gradino leggermente inferiore al top costituisce un prodotto ancora pregevole e di tutto rispetto. Ed è proprio ciò che penso del film attualmente in sala.
Girano opinioni contrastanti su quest’ultimo capitolo. C’è chi lo inneggia e chi lo biasima. Io appartengo al primo gruppo.
Ho letto di critiche alla colonna sonora, considerata fin troppo “epica”. A mio avviso, la musica è quanto mai azzeccata, perfetta, oserei dire: tripudi di note alternati a momenti di silenzio ed assenza di suono; toni, appunto, “epici” sostituiti, a tratti, da sfumature più pacate. Un banchetto musicale per le orecchie.
Ho letto anche di persone che ritenevano l’inizio del film “un po’ banale per essere un Nolan”. Inutile dire che non sono d’accordo. Va bene che fino ad ora ho sottolineato solamente la grandiosità del finale, ma posso tranquillamente assicurarvi che l’incipit della pellicola non è da meno.

Insomma, sfido chiunque a trovare delle imperfezioni. L’unico difetto, probabilmente, è il fatto che Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno sia, purtroppo, l’ultimo film della saga.

P.S. Oltre alla favolosa trilogia di Batman (e ci voleva! Tutti i film che si sono succeduti al Batman di Tim Burton non sono mai riusciti a rendere giustizia al famoso personaggio della DC), Nolan è regista di altre tre pellicole, assolutamente da non perdere: Inception, The Prestige e Memento. Consigliatissime, fidatevi!

Scrutatrice di nome e di fatto.
Appassionata di viaggi, fotografia, cibo e scrittura.
Amante del cinema, della musica e della lettura.
About me: Il mio Universo

24 risposte a “The Dark Knight Rises [Christopher Nolan]”

  1. Non ho mai visto un fim di Batman.. ma decisamente mi hai fatto venire voglia di farlo! 😀

    P.s. ma non si scrive Gordon-Lewitt? O sono io che sto per impazzire? (Probabile!!) 😉

    1. Beh, sono riuscita in una missione di grande valore allora! Assaporati tutta la trilogia, goditela, assorbirla…è qualcosa di incredibile.

      Mmmmm non mi risulta, dato che Google e Wikipedia mi danno il suo cognome con la “v”. Però sai che in effetti io lo pronuncio come se fosse scritto “Lewitt”? Probabile che sia anche impazzito l’intero mondo di internet e di coloro che realizzano i titoli di coda! 😉

      1. Mi pareva di averlo letto con la w su delle riviste.. a questo punto potremmo.. farcelo dire da lui? Ahahahahah 😀

          1. Ho letto su un altro giornale.. ed è con la V… misà che mi sbaglio. Lol. 😀 Comunque.. mi sarei proposta.. ahahahah

  2. Io Inception ho provato a vederlo ma non sono riuscita ad andare oltre i primi 10 minuti, ma ognuno ha i suoi gusti!
    Di Batman non ho mai visto niente, però ho intenzione di farlo al più presto. Chiedo a te che sei esperta in materia: quali sono i film in ordine cronologico che dovrei vedere? So che ci sono più film, ma non so assolutamente quali siano.

    1. Se hai lasciato perdere Inception, forse nemmeno Memento fa per te…

      Esatto, di film su Batman ce ne sono moltissimi, ma i primi che ti consiglio di vedere sono proprio quelli di Nolan. Quindi nell’ordine: Batman Begins, Il Cavaliere Oscuro ed infine Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno.
      Poi mi andrei a recuperare quello che è considerato il primo adattamento cinematografico del personaggio di Batman (anche se una ricerca su Internet mi ha illuminata su alcuni film girati addirittura negli anni ’40!): il Batman di Tim Burton del 1989. Anche lui ha avuto una suo sequel, Batman – Il ritorno, però questo non mi pare di averlo visto (oppure ero troppo piccola per ricordarlo).
      Più scarsi sono Batman Forever e Batman e Robin, i quali, nonostante il favoloso cast di attori (ti parlo di Val Kimer, Tommy Lee Jones, Kidman e Carrey per il primo film e del trio Clooney – Thurman – Schwarzenneger per il secondo), fanno a dir poco ridere.
      Spero di aver compreso e soddisfatto la tua richiesta, però sei troppo gentile a definirmi “esperta in materia”! 🙂 Ho semplicemente una buona memoria (e tanto interesse) per i film, i loro attori e registi! 🙂

      1. Oltre che una buona memoria hai anche passione per il cinema, quindi per me sei un’esperta! Ehehehe
        Grazie mille delle delucidazioni, ho segnato tutto. Mi metterò presto all’opera. Per ora ho la curiosità di vedere Donnie Darko e s. Darko. Vedremo. Intanto cerco quelli che mi hai detto tu!

        1. Donnie Darko è un film che non ho proprio capito e, di conseguenza, apprezzato. Tanti ne parlano benissimo (cosa che non è vera per S. Darko), ma io non sono riuscita a trovare qualcosa che mi colpisse. Anche qui: questione di gusti! 😉

          1. Ma infatti io mi ci sto mettendo per curiosità, perchè penso che non capirò niente nemmeno io. Intanto vediamo, per saperne parlare…

          2. Ahahah, no, non volevo scoraggiarti! Però è senza dubbio un film particolare ed a tratti impenetrabile… Comunque sì, hai perfettamente ragione: se ne parlano tutti, anch’io voglio essere in grado di dire la mia! 🙂

  3. Devo sentirle su iTunes per poterne essere certa ma dire che la colonna sonora sia troppo epica per un personaggio come Batman -più che epico – mi sembra un’affermazione alquanto strana… O.o Sul momento devo ammettere che non mi ha entusiasmata la Hathaway come Cat Woman, ma devo anche ammettere che ho visto dei particolari niente male, proprio degni di una Donna Gatto degna di questo nome 😀

    1. Sì in effetti non vedo come avrebbe potuto esserci una colonna sonora differente. Sarebbe stato meglio accompagnare le scene con della musica leggera? 😯
      A me la Hathaway è piaciuta e devo dire che ha conquistato la mia simpatia sin dall’inizio del film, anche quando, cioè, non si poteva far altro che odiarla… Non so, sapevo (o quantomeno “speravo”) che nascondesse qualcosa! 😀

      1. Sto ascoltando velocemente la colonna sonora in questo momento: niente di più normale per un film di Batman, anzi non poteva che essere questa 😀
        Più che epica ha dei toni malinconici direi… E giustamente; se non è malinconico Batman non saprei chi 😯 – “Despair” apre il cuore ad un certo punto anche se poi arriva la tensione ( e si sente bene oltretutto o.o ) 😀

        1. Dunque confermi l’efficacia e l’adeguatezza della colonna sonora. Mi fa piacere! 🙂
          Io ho cercato di notare le musiche soprattutto durante il film, ma non le ho riascoltate a posteriori. Mi sa tanto che lo farò però 😉
          Questo titolo, “Despair”, me lo appunto e appena posso me lo sento. Grazie! 🙂

  4. Premessa: non sono una fan di Batman (ma Nolan come regista mi piace molto).
    Seconda premessa: non avevo visto i trailer nè conoscevo la trama (in generale preferisco far così quando possibile con libri e film).
    Io alla fine ho pianto!
    Mi è piaciuto moltissimo al di là del personaggio (poteva trattarsi di un qualsiasi sorvegliante).
    La scelta della musica poi secondo me è davvero giusta per il film. Bello.
    Certo… quando si decideranno a trovare un doppiatore più degno… con tanti bravi doppiatori italiani, uno con la esse moscia dovevano prendere per Bruce Waine? Incredibile!!!!

    1. Io ho unito al pianto anche l’applauso alla fine del film! Nolan ci sa fare, non c’è storia.

      In quanto alla voce, confesso che non mi dispiace quel tono così cavernoso, quasi metallico, però in effetti la “s” è un po’ ridicola…Diciamo che però non ci faccio molto caso e forse mal tollererei un cambiamento di doppiatore in un potenziale ed eventuale altro film.
      …perchè ci sarà, vero???? Altrimenti come si spiega il finale? 😥

      1. la voce di lui quando è batman mi fa ridere,
        quando è Bruce mi fa incazzare!
        è davvero insopportabile!
        Per nn parlare di Baine (o come si scrive) paperino con la maschera di Lord Vader! E che ca**!
        abbiamo i migliori doppiatori dle mondo e mi mettete batman con la zeppola??!! non lo sopporto!!!! 😆

    1. Secondo me non può esserci un “dopo”. Il personaggio è già stato oggetto di lavoro di vari registi ed ormai, quando si pensa a Batman, lo si associa a Burton o Nolan. Chi verrebbe dopo non avrebbe altro da aggiungere.

      Grandissimo attore quello della tua foto.
      Un saluto 🙂

Dimmi la tua!